D 1238 (ii) Di certo la rabbia talvolta è giustificata)?

 

D # 1238 (ii): La rabbia non è mai giustificata: non sono d’accordo. Di certo è talvolta inevitabile: è di vitale importanza ammonire e disciplinare i propri figli, gli adolescenti, le persone che amiamo e coloro che sono “fuori di testa” a livello monetario o sono una minaccia potenziale o effettiva. Possiamo usare la rabbia in certe situazioni senza necessariamente che essa ci controlli ed offrirla allo Spirito Santo perché sia guarita?

 

R: La rabbia è sempre una proiezione della propria colpa. Ma questo non significa che tu non possa agire responsabilmente ed appropriatamente nel momento in cui la situazione possa richiederlo. Disciplinare le persone, porre dei limiti al loro comportamento e fermare fisicamente comportamenti pericolosi può essere fatto efficacemente senza rabbia. Puoi essere fermo ed assertivo e persino alzare la voce quando le circostanze lo possono richiedere: tutto senza rabbia. La distinzione tra forma e contenuto è il fattore cardine nel comprendere questo aspetto degli insegnamenti del Corso. Ti rimandiamo alle nostre risposte a domande precedenti nelle quali abbiamo discusso la rabbia e come applicare i principi di Un corso in miracoli all’essere genitori e ad altre posizioni di autorità: #179, #202, #551 e 569.